Storia

Fonderie Valdelsane

Fonderie Valdelsane affonda le proprie radici nel 1961, quando la passione e l’impegno dei tre soci fondatori sancirono la nascita di una piccola realtà artigiana a Colle Val d’Elsa, nel cuore della Toscana. Una realtà di modeste dimensioni, ma di grandi prospettive.

La forte vocazione vetraria della zona, legata alle pregiate produzioni vinicole e olearie, determinò la scelta dell’azienda di orientarsi verso una completa specializzazione nella produzione di fusioni grezze in ghise speciali per stampi da vetreria, fin dai primi anni di attività.

La costante crescita condusse ben presto Fonderie Valdelsane a varcare dapprima i confini regionali, e quindi nazionali, diventando negli anni ‘80 un punto di riferimento per tutti gli operatori del settore, italiani e successivamente europei.

La qualità delle ghise, costantemente sviluppate e migliorate, l’uso di tecniche produttive avanzate, la rapidità nei tempi di consegna e dunque, la crescita dei quantitativi richiesti da un mercato sempre più esteso, hanno determinato la necessità di continui ampliamenti e processi di automatizzazione degli impianti. L’attuale sede di Monteriggioni, inaugurata nel 1990, è stata infatti più volte oggetto di opere di espansione e rinnovamento. Soltanto nel triennio 2013-2015, l’area coperta dello stabilimento è cresciuta 2.000 mq, raggiungendo un totale di circa 8.000 mq.

Negli ultimi anni, l’azienda è riuscita a conservare il proprio ruolo di leadership nel settore, grazie a continui investimenti in nuove tecnologie, automazione e capitale umano, nonché a consolidati rapporti di collaborazione con i propri partners.

Gli attestati di conformità ISO 9001 -sin dal 1996- e ISO 14001, i numerosi riconoscimenti in tema di Qualità, Sicurezza e Ambiente e i miglioramenti che vengono apportati quotidianamente alla filiera produttiva, consentono oggi a Fonderie Valdelsane di guardare con rinnovato entusiasmo al futuro.

storia1
DPP_0004
Come ti possiamo aiutare?